Blog: http://supermax.ilcannocchiale.it

Un aiuto contro lo "stress" dei calciatori...

Milan: contro lo stress, arriva la Mind Room

Il Milan fa un altro passo in avanti verso la tecnologia applicata all'allenamento. Dopo Milan Lab, arriva la Mind Room, la "stanza della mente", che aiuterà i giocatori a recuperare più in fretta dallo stress. Otto giocatori, sdraiati su comode poltrone, guarderanno immagini rilassanti interagendo con uno psicologo. Il training mentale, di circa 20 minuti, all'inizio si farà dopo le partite, poi dopo ogni seduta atletica.

Nel marzo del 2002, arrivò Milan Lab, il più evoluto sistema scientifico applicato all'allenamento fisico, oggi, a tre anni distanza, è l'ora della Mind Room, la "stanza della mente". Si tratta di un vero e proprio training mentale cui si sottoporranno i giocatori rossoneri, inizialmente, alla fine di ogni partita e, in un secondo tempo, dopo ogni seduta d'allenamento.

Nella Mind Room, otto giocatori per volta si sdraiano su comode poltrone ergonomiche, guardando immagini rilassanti come aerei in volo e barche a vele spiegate, che poi devono descrivere allo psicologo seduto in cabina di regia, mentre sul loro corpo sono piazzati degli elettrodi per monitorarne le funzioni psico-fisiche, dal battito cardiaco all'attività cerebrale e quella muscolare.

Potrebbe sembrare una scena di "Arancia meccanica", dove il protagonista Alex assiste ad immagini "buoniste" per frenare il suo innato ego violento, e in effetti lo scopo della Mind Room è proprio quello di agire sulla mente dei calciatori, per migliorarne il recupero tra una partita e l'altra, dominare lo stress negativo e cacciare i cattivi pensieri che possono influire negativamente sul rendimento in campo. L'allenamento della mente non potrà certo cancellare la beffa di Istanbul ma, come spiega a Repubblica lo psicologo Bruno Demichelis, ideatore della Mind Room assieme al professor Meersseman, "può aiutare a farlo. Si tratta della naturale evoluzione dell'allenamento in uno sport iperprofessionistico come il calcio". Quarant'anni fa, ad esempio, la preparazione era empirica".
Ogni sessione di allenamento mentale durerà tra i 20 e i 30 minuti durante i quali i vari strumenti fisseranno per ogni atleta i parametri da raggiungere per dominare la propria mente. Un vero e proprio allenamento personalizzato come già avviene col Milan Lab. Il meccanismo, del resto, era già stato utilizzato l'anno scorso per aiutare Shevchenko a recuperare dalla triplice frattura al volto. 
La finale di Champions resterà indelebile ma, in una stagione densa come quella rossonera, i giocatori magari potranno affrontare più rilassati i vari impegni. (tgcom.it)

Sono come molti un tifoso, molto passionale anche, ma concedo pochi alibi ai calciatori (milionari, ricordiamocelo) che si lamentano spesso di essere "stressati". Devo dire che certe innovazioni possono servire agli staff tecnici per avere un gruppo quasi sempre al meglio e, si sà quanto conti anche la forma psicologica ad alti livelli.Un alibi in meno ai calciatori.

Pubblicato il 8/11/2005 alle 14.5 nella rubrica AC Milan.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web