.
Annunci online

  supermax The SuperMax Truth
 
Diario
 


Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
-------------


Just a dreamer...
-------------


massimilianopapili@hotmail.it

supermax_brendon@hotmail.com

supermax_brendon
-------------


-------------


:: HIC SUNT LEONES 1968-2005 ::
-------------

-------------

LA MIA TOP FIVE:

-------------

-------------

-------------

-------------


...Altri che ho amato:
Aldilà delle nuvole, Il miglio verde, Colazione da Tiffany, Che ne sarà di noi, Pearl Harbor, Hitch, Rocky 4, Aldilà dei sogni, Will Hunting, Manuale d'amore, The Passion, Tre metri sopra il cielo, Full Metal Jacket, Titanic, Terapia e pallottole, Vi presento Joe Black, L'uomo della pioggia, Don Juan De Marco.
-------------

Non avete idea di quanta musica ascolti! ...con l'aiuto del web preparo una piccola lista, non facendo distinzioni tra i vari generi e le sottocategorie che vanno dal rock all'Heavy Metal, indico direttamente alcune mie preferenze, dividendo per musica italiana ed internazionale.
- Italiana:
Ovviamente il mitico...


Poi...
Baustelle, Adriano Celentano, Dhamm\Sautiva, Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Luca Barbarossa, Alex Baroni, Franco Battiato, Lucio Battisti, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Andrea Bocelli, Luca Carboni, Adriano Celentano, Cesare Cremonini\Lunapop, Cristiano De André, Fabrizio De André, Francesco De Gregori, Massimo Di Cataldo, Elio e le Storie Tese, Elisa, Niccolò Fabi, Giovanni Ferretti\CSI, Tiziano Ferro, Riccardo Fogli, Alberto Fortis, Giorgio Gaber, Rino Gaetano, Max Gazzè, Ivan Graziani, Gianluca Grignani, Francesco Guccini, Jovanotti, Luciferme, Le Vibrazioni, Luciano Ligabue, Mango, Marlene Kuntz, Marco Masini, Amedeo Minghi, Gianni Morandi, Nada, Negrita, Nek, Nomadi, Gatto Panceri, Pooh, Piero Pelù\Litfiba anni 80-90, Max Pezzali\883, Prophilax, Pupo, Raf, Eros Ramazzotti, Francesco Renga, Ron, Enrico Ruggeri, Sikitikis, Stadio, Luigi Tenco, Timoria, Umberto Tozzi, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Stefano Zarfati, Michele Zarrillo, Renato Zero, Zucchero...

- Internazionale:
Bryan Adams, Aphrodite's Child\Vangelis & Demis Roussos, Beatles, Blessed Union of Souls, Blind Guardian, Miguel Bose, Cat Stevens, Coldplay, Celine Dion, Dire Straits, Bob Dylan, Eagles, Eminem, Europe, Genesis, Grave Digger, HIM, Jethro Tull, Judas Priest, Lacuna Coil, Led Zeppelin, Linkin Park, Manowar, Marillion, Paul McCartney, Motörhead, Nightwish, Nirvana, Oasis, Pantera, Pink Floid, R.E.M., Rhapsody, Rolling Stones, Roxette, Carlos Santana, Simon & Garfunkel, S.O.A.D, Slayer, Steve Vai, Sting & Police, Supertramp, The Cardigans, The Connells, The Corrs, The Cranberries, Testament, Toto, Bonnie Tyler, U2, Van Halen, Robbie Williams...

..."Sono stato punk prima di te, sono stato più cattivo io. Suonavo l'heavy metal quando tu
eri chiuso nell'asilo"
, recita una vecchia canzone di Enrico Ruggeri, nel mio caso ben rappresenta la realtà, quella di un ragazzo che fra tutti i generi ha scelto di amare l'hard rock ed il Metal da quando aveva 13 anni.

Qui i miti sono:










-------------


-------------
Piccolo test...
-------------

In arrivo...
-------------



-------------

-------------

-------------
DISCLAIMER
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini pubblicate sono state reperite su internet, quindi giudicate di pubblico dominio, ma qualora se ne vantassero diritti, si mandi una e-mail per chiedere la rimozione delle stesse. Inoltre, non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità.
-------------

-------------


9 luglio 2008

Il tempo vince sempre, il tempo lui soltanto

Un anno fa di questi tempi contavo i giorni che mi separavano dal fatidico giorno della discussione della tesi (dopo anni di studio, di amicizie, ma anche di sacrifici e stress) per poi godermi la mia prima ed unica vacanza con Lei.
Ricordi ormai persi nella mente. Sì, solo il tempo vince sempre.


...Dimmelo anche tu

che il tempo non ci ha sconosciuto
male e bene mio
che dopo ti hanno amato meglio
sì ma non di più
di tutto il poco che ho potuto io...

(da "Tamburi lontani" Claudio Baglioni)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Massimiliano & Antonietta

permalink | inviato da supermax il 9/7/2008 alle 13:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


23 aprile 2008

Pictures of you



The Cure - Pictures Of You

I've been looking so long at these pictures of
you that I almost believe that they're real
I've been living so long with my pictures of you that
I almost believe that the pictures are all I can
feel

Remembering you standing quiet in the rain as
I ran to your heart to be near and we kissed as
the sky fell in holding you close how I always
held close in your fear remembering you
running soft through the night you were bigger
brighter and whiter than snow and
screamed at the make-believe screamed at the
sky and you finally found all your courage to
let it all go

Remembering you falling into my arms crying
for the death of you heart you were stone
white so delicate so lost in the cold you were
always so lost in the dark
Remembering you how you used to be so drowned you were
angels so much more than everything oh hold
for the last time then slip away quietly open
my eyes but I never see anything

If only I'd thought of the right words I could
have held onto your heart if only I'd thought of
the right words I wouldn't be breaking apart all
my pictures of you

Looking so long at these pictures of you never
hold onto your heart looking so long for
the words to be true but always just breaking
apart my pictures of you

There is nothing in the world that I ever
wanted more than to feel you deep in my heart
There was nothing in the world that I ever
wanted more than to never feel the breaking
apart of my pictures of you.




permalink | inviato da supermax il 23/4/2008 alle 18:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


20 aprile 2008

Libertà è amore...

«C’era una volta un uccellino, con ali perfette e piume lucenti, colorate e meravigliose. Insomma un animale creato per volare in libertà nel cielo e ralegrare chiunque lo vedesse.
Un giorno, una donna vide questo uccellino e se ne innamorò. Stupefatta, si fermò a osservarne il volo con il cuore che batteva all’impazzata, e gli occhi brillanti di emozione. Lo invitò a volare vicino a lei, e insieme vagarono attraverso i cieli e le terre in perfetta armonia. Lei ammirava, venerava, celebrava quell’uccelllino.
Ma poi pensò: “E se volesse conoscere le montagne lontane?” Ebbe paura. Paura di non provare mai più quel sentimento con altri uccellini. E provò anche invidia: invidia per la sua capacità di volare.

Si sentiva sola.
E allora si disse: “Preparerò una trappola. La prossima volta che arriverà, non potrà più andare via!”.
L’uccellino, parimenti innamorato, tornò il giorno seguente, cadde nella trappola e fu imprigionato in una gabbia.
Lei trascorreva ore a guardarlo, tutti i giorni. Era l’oggetto della sua passione e lo mostrava alle amiche, che dicevano: “Ma tu hai davvero tutto”. Poi cominciò a verificarsi una strana trasformazione: visto che possedeva l’uccellino, e non aveva più bisogno di conquistarlo, lentamente perse interesse per lui. E l’uccellino, non potendo volare ed esprimere il senso della propria vita, a poco a poco deperì, la lucentezza delle sue piume svanì e divenne brutto. La donna non gli prestava più attenzione, se non per nutrirlo e pulirgli la gabbia.
Un giorno, l’uccellino morì. Lei ne fu profondamente rattristata e iniziò a pensare sempre a lui. Tuttavia non si ricordava della gabbia, rammentava soltanto il giorno in cui lo aveva visto per la prima volta, mentre volava felice fra le nuvole.
Se avesse osservato se stessa, avrebbe scoperto che ciò che l’aveva colpita in quell’uccellino era la libertà, l’energia delle sue ali in movimento, e non il suo corpo fisico.
Senza l’uccellino, la sua vita perse di significato, e la Morte andò a bussarle alla porta. “Perchè sei venuta?” le domandò lei.
“Per farti volare di nuovo insieme a lui nel cielo”, rispose la Morte. “Se lo avessi lasciato partire e tornare, lo avresti amato e ammirato anche di più. Ora, invece, hai bisogno di me per poterlo rincontrare”.»

Da "Undici minuti" di Paolo Coelho



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. amore è libertà

permalink | inviato da supermax il 20/4/2008 alle 23:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


15 aprile 2008

Ora sei solo un ricordo nel cuore.

Tutto accadeva 19 mesi fà...



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anto + max 14 settembre 2006

permalink | inviato da supermax il 15/4/2008 alle 5:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


1 marzo 2008

Eppure mi hai cambiato la vita

Emozionante. Grazie Fabrizio.


Fabrizio Moro - Eppure mi hai cambiato la vita

Le luci della notte mi fanno compagnia
Sto in macchina da solo perché tu sei andata via
E provo a immaginare il mio futuro senza te
Come farò a ricominciare
Un’altra donna con un altro modo di fare
Riabituarmi a mangiare a guardare un film a dormire insieme
A non aver paura dei miei cattivi odori
A sussurrare piano
Gli amori vanno via
Ma il nostro ma il nostro no

Il tempo passa
Mentre aspetti qualcosa di più
Ma no rimette a posto niente
Se non lo fai tu

E intanto ogni cosa se vuoi da sempre mi parli di noi
Stasera sei lontana
Mentre io penso a te
Eppure sei vicina a me
Non chiedermi perché
Sarà che mi hai cambiato la vita
Sembra ieri
Eppure mi hai cambiato la vita
Gli amori vanno via
Ma i sogni ma i sogni no

Alcuni non si avvereranno mai però
Immaginare è l’unica certezza che ho

E questa solitudine che sento sarà
Il prezzo per un po’ di libertà

Stasera sei lontana
Mentre io penso a te
Eppure sei vicina a me
Non chiedermi perché
Sarà che mi hai cambiato la vita
Sembra ieri
Eppure mi hai cambiato la vita
Stasera sei lontana
Mentre io penso a te
Eppure sei vicina a me
Non chiedermi perché
Sarà che mi hai cambiato la vita
Sembra ieri
Eppure mi hai cambiato la vita


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anto max 14 settembre 2006 ti amo

permalink | inviato da supermax il 1/3/2008 alle 15:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


23 febbraio 2008

Sempre nel mio cuore

"...e sono niente senza amore, sei tu il rimpianto e il mio dolore che come il tempo mi consuma. Lo sai o non lo sai, che per me sei sempre tu la sola..." (Antonello Venditti)

Addio, indimenticabile bimba... Prendi in mano la tua vita e vivi con gioia, la tua felicità sarà sempre anche la mia. In fondo il tempo guarisce tutto e credo basti aspettare ancora qualche mese per smettere di chiudere gli occhi e pensare a quei due ragazzi innamorati che giocano su una spiaggia o che si baciano tremanti sulle strade di Bologna e, forse, presto più nessuna lacrima scenderà giù dopo aver udito il fischio di un treno in partenza. Sii felice, dolce amore mio. Non sarò certo io ad impedirtelo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anto e max

permalink | inviato da supermax il 23/2/2008 alle 19:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


16 gennaio 2008

Dalla pelle al cuore

Queste parole le leggerai e le troverai patetiche, forse false, ma io ancora nella musica trovo te Antonietta, eternamente l'unica ragazza che chiamerò mai "la mia bimba"... la prima ed ultima ragazza ad aver avuto tutto il mio cuore, non me ne vogliano le altre conosciute prima: con voi era solo affetto. A poco a poco il dolore si sta affievolendo, ma la musica riesce ancora a toccare le mie corde più profonde, quelle che di spesso mi portano a nascondermi per non fa vedere una lacrima che scende, ma davvero è più forte di me... non riesco a legare ancora alle parole di una canzone un volto diverso, o nessuno... Fa male, ma sono emozioni e di queste è fatta la vita. Non si può non amare per paura di soffrire poi e non si può smettere di vivere per lo stesso motivo. Questa è la canzone che dedico oggi a noi due, a Massimiliano e Antonietta: due ragazzi che non smetteranno mai di volersi bene. Ti adoro forever "testina"...


Antonello Venditti - Dalla pelle al cuore

Il sesso fa partire
l'amore fa tornar da te
e dalla pelle al cuore
che adesso sto davanti a te

So che mi perdonerai

mi devi perdonare
so che tu ce la farai

e dalla pelle al cuore
che devo ritornare
senza più parole
senza farti male

e dalla pelle al cuore
e tu lo capirai
solo da uno sguardo
tu lo scoprirai

Non cerco comprensione
e lacrime che tu non hai

è stata un'emozione
che mi ha rubato l'anima

Dolcissimo mio amore
e non mi ha fatto vivere

si apre il tuo portone
e adesso sei davanti a me

e dalla pelle al cuore
che devo ritornare
senza più parole
senza farti male


e dalla pelle al cuore
e tu lo capirai
solo da uno sguardo
tu lo scoprirai

mi perdonerai
mi perdonerai
mi devi perdonare sai
mi perdonerai

e dalla pelle al cuore
che devo ritornare
senza più dolore
senza farti male

e dalla pelle al cuore
e tu lo capirai
solo da uno sguardo
tu lo scoprirai

mi perdonerai
mi perdonerai
mi devi perdonare sai
mi perdonerai

Mi perdonerai


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Massimiliano & Antonietta

permalink | inviato da supermax il 16/1/2008 alle 2:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


24 dicembre 2007

A tutti voi...




permalink | inviato da supermax il 24/12/2007 alle 2:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


16 dicembre 2007

SUL TETTO DEL MONDO!

 
MILAN RE DEL MONDO


Grazie Milan, mi hai regalato tutto...
ora potrei passare a dedicarmi al basket...
Laughing

P.s.: AUGURI PER I TUOI 108 ANNI, VECCHIO DIAVOLO. Sì, proprio oggi sei salito sul tetto del mondo... solo a te succedono queste cose.


16 dicembre 2007

YOKOHAMA 16 DICEMBRE 2007...

L'immagine “http://www.fifa.com/mm/photo/tournament/competition/ful212137009%5f31394%5ffull-lnd.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.
L'immagine “http://www.fifa.com/img/head/clubwclogo.gif” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.
RICONQUISTIAMOLA !!!




permalink | inviato da supermax il 16/12/2007 alle 10:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 dicembre 2007

Per ridere un po'...




permalink | inviato da supermax il 14/12/2007 alle 14:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


8 dicembre 2007

Nei miei silenzi puoi trovarmi

L'immagine “http://files.splinder.com/c574d4a97036032e16ab0fa78583a765.jpeg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.
(Villa Gregoriana - Tivoli)

"Chi non comprende il tuo silenzio probabilmente non capirà nemmeno le tue parole".

(Elbert Hubbard)




permalink | inviato da supermax il 8/12/2007 alle 16:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


27 novembre 2007

A QUELLI CHE...ANNI 80 O GIU' DI LI

Noi che la penitenza era 'dire fare baciare lettera testamento'.
Noi che ci sentivamo ricchi se avevamo 'Parco Della Vittoria e Viale Dei Giardini'.
Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede cresceva.
Noi che chi lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era il più figo.
Noi che 'se ti faccio fare un giro con la bici nuova non devi cambiare le marce'.
Noi che il Ciao si accendeva pedalando.
Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa.
Noi che avevamo adottato gatti e cani randagi che non ci hanno mai attaccato nessuna malattia mortale anche se dopo averli accarezzati ci mettevamo le dita in bocca.
Noi che quando starnutivi, nessuno chiamava l'ambulanza.
Noi che i termometri li rompevamo, e le palline di mercurio giravano per tutta casa.
Noi che dopo la prima partita c'era la rivincita, e poi la bella, e poi la bella della bella...
Noi che giocavamo a Forza 4.
Noi che giocavamo a nomi, cose, animali, città... (e la città con la 'D' era sempre Domodossola).
Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l'album Panini.
Noi che avevamo il 'nascondiglio segreto' con il 'passaggio segreto'.
Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci toccava riavvolgere il nastro con la penna.
Noi che avevamo i cartoni animati belli!!!
Noi che le barzellette erano Pierino, il fantasma formaggino o un francese, un tedesco e un italiano...
Noi che alla messa ridevamo di continuo.
Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia.
Noi che si andava in cabina a telefonare.
Noi che non era Natale se alla tv non vedevamo la pubblicità della Coca Cola con l'albero.
Noi che al nostro compleanno invitavamo tutti, ma proprio tutti, i nostri compagni di classe.
Noi che se guardavamo tutto il film delle 20:30 eravamo andati a dormire tardissimo.
Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo.
Noi che ci sbucciavamo il ginocchio, ci mettevamo il mercurocromo e più era rosso più eri figo
.Noi che nelle foto delle gite facevamo le corna ed eravamo sempre sorridenti.
Noi che il bagno si poteva fare solo dopo le 4.
Noi che quando a scuola c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in tuta.
Noi che a scuola ci andavamo da soli, e tornavamo da soli.
Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava 2.
Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa era il terrore.
Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google.
Noi che però sappiamo a memoria 'Zoff Gentile Cabrini Oriali Collovati Scirea ContiTardelli Rossi Antognoni Graziani (allenatore Bearzot)'.
Noi che il 'Disastro di Cernobyl' vuol dire che non potevamo bere il latte alla mattina.
Noi che si poteva star fuori in bici il pomeriggio.
Noi che se andavi in strada non era così pericoloso.
Noi che però sapevamo che erano le 4 perché stava per iniziare BIM BUM BAM.
Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c'era Happy Days.
Noi che il primo novembre era 'Tutti i santi', mica Halloween.
Noi che le birre erano Peroni, Moretti, Dreher e Wuhrer... e basta!!!
Noi che a scuola con lo zaino invicta e la smemoranda.
Noi che se la notte ti svegliavi e accendevi la tv vedevi il segnale di interruzione delle trasmissioni con quel rumore fastidioso.
Noi che abbiamo avuto le tute lucide.
Noi che si suonava la pianola Bontempi.
Noi che la Ferrari era Alboreto, la Mclaren Prost, la Williams Mansell, la Lotus Senna e Piquet e la Benetton Nannini.
Noi che il Commodore 64 e il registratore lentissimo s´inceppava sempre.
Noi che la merenda era la girella e il Billy all´arancia.
Noi che come scarpa da calcio avevamo la pantofola d'oro.
Noi che le macchine avevano la targa nera, i numeri bianchi, e la sigla della provincia in arancione!!!
Noi che quando vedevamo i biscotti della Bistefani 'e chi sono io Babbo Natale?
'Noi che il Twix si chiamava Raider e faceva competizione al Mars.
Noi che abbiamo visto 15 volte i Goonies, Ritorno al Futuro e Stand by me.
Noi che giocavamo col Super Tele.
Noi che il tango costava ancora 5 mila lire e... 'stai sicuro che questo non vola...
'Noi che le 'All Star' le compravi al mercato a 10.000 lire.
Noi che avere un genitore divorziato era impossibile.
Noi che tiravamo le manine appiccicose delle patatine sui capelli dei compagni.
NOI CHE SIAMO ANCORA QUI E CERTE COSE LE ABBIAMO DIMENTICATE E SORRIDIAMO QUANDO CE LE RICORDIAMO.
NOI CHE SIAMO STATI QUESTE COSE E GLI ALTRI NON SANNO COSA SI SONO PERSI.........


Quanti ricordi... emozione emozione emozione


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anni 80 ricordi

permalink | inviato da supermax il 27/11/2007 alle 17:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


25 novembre 2007

Provando a descrivere ciò che provo in questi giorni.



Chi non ha mai visto in una stanza buia

filtrare la luce del giorno,
levandosi da un corpo adorato,
per accostare le tende,
non può capire quel che cerco di dire,
quanto fosse lento l'ultimo bacio
quanto caldo e lungo il suo indugio

(Oscar Wilde)




permalink | inviato da supermax il 25/11/2007 alle 4:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 novembre 2007

14 novembre 2007...


5 novembre 2007

Non era destino...

In un mondo dominato dal caos le virtù sono vane senza la fortuna...

Amate la vita. Sempre.






permalink | inviato da supermax il 5/11/2007 alle 23:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


6 ottobre 2007

Notte

Quanto c'è di noi in questo pezzo...

Marlene Kuntz - Notte

Mi dispiace veramente
che sono ancora qui a parlare di noi,
ma è il mio modo di espiare
colpe a cui non sono date
alternative valide.


E c'è la notte che
mi conturba con tutta la sua intimità...
Questo fa con te?

Prima, come una folata
ti ha segnata con le lacrime
:
era l'ira minacciosa che soffiava
dalle nostre bocche
amare e stupide.

E la notte ti preserva
dalla mia intimità,
ma chissà se ti riserva
il desiderio e la paura della bontà
come fa con me
.

"...Eri così bella nella tua complicità,
l'anima gemella della mia felicità.
Ero io così per te
. Ma l'incantesimo
la mia bacchetta l'ha spezzato poco a poco
..."

Ti dispiacerà per sempre
che ero ancora lì a parlare di noi?
Ma mi son messo a camminare
e confido che qualcosa, prima o poi,
mi distrarrà:

c'è la nebbia e il suo biancore...
c'è un ubriaco da sorreggere...
Io vorrei solo scoprire
se anche tu hai delle colpe che
non puoi eludere.

E la notte ti preserva
dalla mia intimità,
ma si insinua lentamente
tra i velami della mia sensibilità:
questo fa con me.

"...Ero così bello nella mia complicità
l'anima gemella della tua felicità.
Eri tu così per me. Ma l'incantesimo
la tua bacchetta l'ha spezzato poco a poco..."

Eri tu così per me
ero io così per te
eravamo l'un per l'altra incorruttibili
eri tu così per me
ero io così per te

ma l'incantesimo si è spento poco a poco
.


4 ottobre 2007

Istantanee di un'estate (dove eravamo rimasti...)

Era da troppo tempo che non scrivevo un vero post in questo mio bloghetto, avevo provato a rompere il silenzio postando "uno sfogo", ma si era trattato solo di un tentativo di provare ad esternare un'eemergenza... cercare un aiuto, forse (Per cosa poi? Ben sapevo che potevo\posso trovarlo solo dentro me stesso...). Eppure di cose da raccontare ce ne sarebbero, ma per colpa del poco tempo a disposizione e di mille pensieri che mi "tengono compagnia" in questi primi giorni di ottobre non ho ne il tempo ne la voglia per poter scrivere su tutto ciò che ho vissuto in questi oltre tre mesi di assenza. Però, visto che ho aperto questo piccolo blog per raccontare più che la mia vita le emozioni provate, provo a descrivervi ugualmente la mia estate con immagini... Con ISTANTANEE di "emozioni" che mi sembrano davvero troppo lontane...


23 maggio...

Milan CAMPIONE D'EUROPA (Non potevo non iniziare da qui...).

13 luglio...

Il giorno della laurea!!! Un'abbraccio con mia sorella appena rientrato a casa... "Distrutto, ma felice".

15 luglio...

Compleanno. Autoscatto col cellulare: appena messomi a letto comincio a realizzare di essere davvero Dottore in Comunicazione e rido pensando che, in fondo, "a 27 anni ("Tra poco servirà il bastone per tenerli tutti", disse scherzosamente Anto) qualcosa di buono ho fatto".

18 luglio...

A Treviso con la MIA BIMBA...

2 settembre...

Ultimo giorno di vacanze brevissime (10 giorni) al paese con gli amici... zero voglia di dormire!

4 settembre...

Curo da casa il sito dell'associazione da me fondata (poi vi dirò...).


A presto.

Max.



10 settembre 2007

Voglia di ritrovarmi...

Ho voglia di ritrovare me stesso, ma ho paura ora di restare al buio, di guardarmi dentro e scoprirmi vuoto. Ho la sensazione di impazzire e nessuna parola può servirmi... No, non riesco ad accettare il cambiamento che ho avuto, ero felice, avevo tutto e voglio riaverlo... voglio sentire ciò che provavo prima... Voglio capire e lottare per noi... Amore non voglio perderti!




permalink | inviato da supermax il 10/9/2007 alle 17:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


15 maggio 2007

Io e Bimba...




permalink | inviato da supermax il 15/5/2007 alle 10:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

sfoglia     aprile       
 

 rubriche

Diario
Heavy Metal
AC Milan
Il commento del giorno
Poesie & Canzoni
Foto
Ipse Dixit
Divertenti
Fotomontaggi
Automobili
Test

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

S.D.C. Forum
DevilsMania
Mio Blog su Splinder (in costruzione)
Chiara's Blog
Anto's Blog
Anto's Blog (old) - Always on my mind...
Claudia-ANSA007's Blog
Claudia's Blog
Daniela's Blog
Daniele's Blog
Fabiana's Blog
Francesca's Blog
Giuseppe's Blog
Ilaria's Blog
Martina's Blog
Mary's Blog
Mascia's Blog
Meg's Blog
Monia's Blog
Roberta's Blog
Sergio's Blog
Stefano's Blog
Valentina's Blog
Valeria's Blog
Vanessa's Blog
Vicky's Blog
Vicky's 2nd Blog
Walter's Blog
Filo, Rò & Company...

Blog letto 136889 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom